Il basket femminile inizierà l’era Caroline McCombs con un roster quasi completamente nuovo.

La stragrande maggioranza del roster dei Colonials sta entrando nel loro primo anno al GW, tra cui quattro matricole e due giocatori junior college che vedranno la loro prima azione di Divisione I. Riattrezzare la maggior parte del roster collegiale può essere un processo roccioso, ma i coloniali stanno rapidamente costruendo la chimica per creare una solida base di sviluppo per dopo che i veterani lasciano GW.

Junior forward Faith Blethen ha detto che i nuovi giocatori 10 hanno portato una “energia diversa alla squadra” che si riflette sia dentro che fuori dal campo.

“Abbiamo appena un grande momento e penso che porta anche a sul campo. Abbiamo solo un accresciuto senso di competizione”, ha detto.

McCombs arriva a GW dopo una carriera di successo al timone di Stony Brook e lei ha deciso di costruire una cultura di squadra coesa che può servire come base per il programma coloniale andare avanti dopo la pubblicazione di perdere stagioni negli ultimi tre anni.

“Numero uno, vogliamo solo amarci. Vogliamo prenderci cura l’uno dell’altro”, ha detto McCombs. “Penso che sia una priorità per noi, quindi capiamo che il tuo valore deriva da chi sei, non da quello che fai. Vogliamo servire anche gli altri in tutto quello che facciamo.”

Una delle prospettive più interessanti sulla carta per la prima classe in arrivo di McComb è in avanti Michelle Ojo fuori Virginia Beach. Ojo è stato un giocatore all-state prima squadra come un anziano ed è stato classificato come una recluta a tre stelle e il 14 ° miglior giocatore ala nel paese.

La guardia matricola Maxine Engel arriva a Foggy Bottom dopo una carriera decorata alla Hutchison High School di Memphis. Engel è stato un due volte all-state player e media 15.0 punti, 7.0 rimbalzi e 5.0 assist come senior. La guardia studentesca laureata Kyara Frames ha detto che Engel è qualcuno che “si distingue sicuramente”, anche se è arrivata dopo gli allenamenti estivi.

“Qualcuno penso che sicuramente si distingue è Maxine,” studente laureato guardia Kyara Frames ha detto. “Lei è solo un giocatore hustle. Lei gioca nel suo gioco e quando ottiene la palla, lei è molto intelligente con esso, e lei ci ha fatto molto meglio.”

La collega freshman guard Leila Patel cercherà di portare un po’ di potenza di fuoco al backcourt dei Colonials nella sua prima stagione collegiale. Patel ha raggiunto il traguardo dei 1.000 punti al suo secondo anno alla Centennial High School di Frisco, in Texas, e ha segnato 20,5 punti a partita come senior.

Matricola avanti Sophie Haydon è già il giocatore più alto del roster di 16 persone a 6 piedi, 3 pollici. Haydon ha giocato cinque anni di basket varsity alla Minnetonka High School, con una media di 9,3 punti e 7,2 rimbalzi a partita per la sua carriera.

Guardia anziano Maddie Loder ha detto che è stato “emozionante” per vedere Haydon crescere come giocatore, soprattutto come un collega Minnesotan.

“Amico, quel ragazzo da quando è arrivata qui a adesso è molto meglio”, ha detto Loder. “È davvero fantastico, è anche una testimonianza del nostro staff tecnico che sono tutti sullo sviluppo.”

Haydon è l’unica matricola a vedere il tempo di gioco finora in questa stagione, poiché McCombs ha scelto di appoggiarsi a giocatori più esperti. Ha segnato un totale di 4 punti finora, intagliando il suo secondo layup della stagione dopo che junior guard Essence Brown l’ha trovata dentro la vernice nella perdita di GW a Minnesota. Layup di Haydon è stato l’unico field goal del quarto trimestre come i Colonials finito 1-of-9 dal pavimento in uno sgobbare difensiva.

McCombs ha detto che apprezza avere giocatori che “capiscono GW e che capiscono la conferenza Atlantic 10”, mentre si stabilisce nel programma e in una nuova conferenza da quando è arrivata dalla più piccola America East Conference.

Questa esperienza verrà in gran parte da Loder quest’anno. Loder è l “unico veterano di quattro anni del programma sul roster, come lei è l” unico anziano ed i tre studenti laureati tutti trasferiti in da altre scuole.

” Ho giocato a basket universitario per così tanto tempo, posso aiutare le nostre matricole a capirlo un po ‘più facilmente”, ha detto Loder. “Mi ci vogliono solo uno o due ripetizioni per capire cosa stiamo facendo rispetto a quando ero una matricola. Ero in piedi in disparte a guardare quattro o cinque opere in corso, in esecuzione e dover farlo un sacco di volte perché non capivo.”

Loder è apparso in 75 giochi nel corso delle sue prime tre stagioni, compresi 14 inizia come matricola, e ha assunto un ruolo di leadership in particolare dal momento che la sua campagna junior. Ha iniziato entrambi i giochi finora quest’anno per fornire una certa coerenza ed esperienza al nuovo look roster.

Le matricole non hanno visto una grande quantità di tempo di gioco, ma hanno ancora trovato un modo per influenzare la squadra e spostare tutti in avanti nella pratica.

“Penso onestamente, senza le nostre matricole non saremmo bravi come siamo”, ha detto Frames. “Ci spingono ogni giorno nella pratica. Ci dividiamo in squadre per competere l’una contro l’altra, ci stanno rendendo molto migliori.”

Si prevede che GW finisca 12th su 14 squadre nell’A-10 e il focus dell’anno sarà sullo sviluppo di un’atmosfera competitiva e sana e sul miglioramento dei giovani studenti-atleti, che sarà fondamentale per il futuro di McCombs e dei Colonials.

“In tutto questo programma di non conferenza, che sappiamo che abbiamo un grande programma di non conferenza davanti a noi, impareremo come sono tutte queste cose, e le alleneremo e lo capiremo lungo la strada”, ha detto McCombs.

I coloniali cercheranno di guadagnare un’altra vittoria dopo la vittoria stretta di giovedì quando torneranno a casa per ospitare Quinnipiac lunedì. Tipoff è previsto per 5 p. m.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.