Il basket maschile ha iniziato la sua formazione fuori stagione e formando relazioni per la maggior parte dell’estate per prepararsi alla stagione 2021-22 in arrivo con un roster rinnovato.

Dopo l “uscita di otto giocatori sia durante che dopo la scorsa stagione, Capo allenatore Jamion Christian ha detto che si è concentrato su come utilizzare l” estate per portare la sua squadra insieme dopo aver portato in trasferimenti nel mese di aprile insieme a una manciata di returners. L’anno scorso, ha detto che non ha avuto tutti i suoi giocatori fino a quasi settembre a causa di ritardi e problemi causati dalla pandemia di COVID-19, mentre la maggior parte delle altre squadre dell’A-10 ha riportato tutti a luglio.

Quest’anno, Christian ha detto che predica alla squadra che “le connessioni sono doni” ed è stato un “grande vantaggio” che la maggior parte della squadra è stata a GW dalla fine di maggio

” Non abbiamo avuto il tempo l’anno scorso di scavare più a fondo”, ha detto Christian. “E quindi apprezzo molto il momento in cui quest’anno siamo stati in grado di connetterci davvero con i nostri giocatori. Le prime due settimane, abbiamo trascorso solo parlando di cultura, il nostro modo di vivere e come ci piace operare. Perché sentivo che era davvero importante prima di fare qualsiasi basket.”

Ha detto che l’estate è stata importante per la squadra poiché ha permesso ai giocatori di legarsi a livello personale, specialmente uscendo da un anno alterato dalla pandemia.

” Le grandi squadre hanno un grande amore”, ha detto Christian. “Ne costruisci un po’ attraverso il basket, ma ne costruisci un sacco parlando di prove e tribolazioni che i ragazzi hanno avuto, e legando insieme qualcosa di molto più grande di te.”

Sophomore centro Noel Brown ha detto che la squadra ha trascorso un sacco di tempo al di fuori della pratica sul campo a giocare tra di loro, oltre ad essere solo amici.

“Potremmo fare un sacco di pick-up e potremmo giocare molto insieme per sentirci l’un l’altro”, ha detto Brown. “Ci appendiamo molto, usciamo molto al di fuori della pratica come involontariamente e penso che ci aiuti quando entriamo in campo.”

Come un nuovo arrivato, studente laureato guardia Brendan Adams ha detto che la squadra ha speso un sacco di tempo di apprendimento dentro e fuori dal campo per legare la squadra e costruire un senso di chimica con l “un l” altro, anche attraverso i loro errori.

“Davvero imparando cosa ci vorrà per questa squadra per gelare insieme, perché è diverso per ogni squadra”, ha detto Adams. “Quindi questa è stata una grande parte dell’estate. Ma abbiamo anche speso un sacco di tempo solo per imparare il sistema, passando attraverso un nuovo reato, tentativi ed errori, abbiamo speso un sacco di tempo solo per capirlo.”

Junior guardia James Bishop ha detto che la formazione estiva ha anche permesso alla squadra di vedere quello che avevano con un nuovo roster, mentre anche concentrandosi sulla capacità della squadra su entrambi i lati della palla. Ha detto che era in grado di ottenere lunghe ore in palestra e creare un “rapporto” con i suoi compagni di squadra.

“Quindi avere quel tempo per entrare davvero qui e allenarsi con i ragazzi e giocare con i ragazzi, ci ha davvero aiutato e ha davvero costruito il nostro legame e costruito il cameratismo in campo”, ha detto Bishop. “E poi concentrarsi molto sulla difesa. Essere in grado di proteggere e impedire ai ragazzi di segnare. Offesa è solo ottenere il flusso di tutto e ottenere la continuità e imparare ciò che i ragazzi sono come là fuori e solo l “un l” altro in campo.”

Christian ha detto che i veterani della squadra dello scorso anno si sono dimostrati cruciali per stabilire l’offesa e la cultura della squadra e continuare quello che avevano la scorsa stagione, in particolare l’attaccante senior Ricky Lindo Jr.e Bishop.

“Mi sento come se avessimo un roster pieno di ragazzi che sono giocatori a due vie”, ha detto Christian. “Quindi ho sentito che la quantità di tempo che siamo stati in grado di avere è stata davvero vantaggiosa per noi, forse più di chiunque altro. Perché avevamo bisogno di quel tempo per gelare. Mi sento come se fossimo a passo d’uomo in questo momento.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *